Alimentazione sana

UNA BUONA NUTRIZIONE CONTRO LA CATTIVA DIGESTIONE

La digestione è il secondo passaggio della nutrizione degli organismi viventi.

Può essere sia chimica che meccanica; si tratta di un processo grazie al quale gli alimenti ingeriti (macromolecole) vengono scissi in molecole più semplici e piccole per consentirne l’assorbimento da parte dell’intestino.

Spesso può capitare però di avere dei problemi a livello digestivo e di conseguenza una cattiva digestione per cui è fondamentale in tal caso seguire una dieta corretta e specifica.

In genere, questa condizione è caratterizzata da segni e sintomi come bruciori di stomaco (la cosiddetta pirosi gastrica), rigurgiti acidi, eruttazioni, flatulenzaalitosi, nausea, sensazione di sazietà e dolori addominali.

È importante quantificare i pasti ed il fabbisogno calorico giornaliero in modo da porre l’attenzione sulle calorie introdotte. Bisogna suddividere le calorie nell’arco della giornata e non consumare pochi pasti troppo calorici ma pasti leggeri e ripetuti per facilitare la digestione.

Infatti determinare in modo corretto le calorie, suddividendole adeguatamente, è premessa indispensabile per facilitare il processo digestivo. Ecco allora che si può adottare la regola dei cinque pasti al giorno: una buona colazione comprendente i macronutrienti fondamentali, un primo spuntino con frutta secca/fresca, un pranzo ben bilanciato tra carboidrati/proteine e grassi, una merenda con yogurt e frutta secca/fresca ed una cena più leggera in modo da evitare di andare a letto appesantiti.

Un altro ruolo fondamentale è svolto poi dalla masticazione e dalle bevande consumate durante i pasti. Bisogna masticare lentamente in quanto la digestione inizia proprio qui e ciò può contribuire a rendere il processo più rapido ed efficiente e bisogna limitare alcune bevande che tendono a creare disturbi digestivi, come ad esempio gli alcolici o le bevande troppo fredde e/o calde. Anche la  preparazione dei pasti richiede una certa attenzione. Chi soffre di cattiva digestione dovrebbe prediligere preparazioni e ricette semplici anziché cibi elaborati e fritti.

Qualsiasi disturbo o patologia minori (come la cattiva digestione) possono essere decisamente meglio gestiti se il soggetto ha un buon stile di vita alimentare e segue delle semplici regole.

La dieta corretta quindi è un’arma in più che è tanto più potente quanto più si vive meglio.

Dott.ssa Nicolí Mariagrazia

BIBLIOGRAFIA

Digestione, su thes.bncf.firenze.sbn.it, Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.