SPIRULINA FONTE VEGETALE DI TANTE PROTEINE

l mercato degli integratori e alimenti proteici è in forte crescita. Secondo il report “Trends and drivers of sports nutrition Industry” pubblicato da Euromonitor International 2018 il fatturato in 5 anni è cresciuto di quasi 5 miliardi di dollari, passando da 7,3 miliardi US$ nel 2011 a 11,9 mld US$ nel 2016. E il trend di crescita non sembra arrestarsi.

Le proteine sono fondamentali per il nostro benessere. Oltre ad essere indispensabili per la formazione degli enzimi, sono presenti nelle ossa, nei capelli, nella pelle e soprattutto nei muscoli. Questi integratori commercializzati ormai da moltissime case produttrici, possono essere un valido aiuto per coloro che necessitano di un apporto proteico maggiore ma bisogna ricordare che se assunti in quantità eccessive possono essere dannosi per l’organismo.

A differenza delle proteine animali, quelle vegetali sono povere di grassi e producono scorie azotae meno dannose rispetto a quelle animali. Nel nostro organismo non esistono depositi di proteine, quindi l’eccesso proteico viene trasformato in grassi di deposito e le scorie eliminate, con inutile sovraccarico renale (il rene interviene nella purificazione del sangue dall’urea prodotta dal fegato, che viene successivamente eliminata con le urine). Inoltre l’abuso di integratori proteici di origine animale incrementa la perdita di calcio (spesso già carente nell’alimentazione di bodybuilders).

La spirulina è una fonte preziosa di proteine: ne contiene oltre il 60%, contro il 25% del pesce, il 20/30% della carne rossa, 22/35% della carne bianca, il 35% della soia e il 14% dei cereali.

Per questo motivo viene studiata in molti laboratori come alternativa proteica da proporre a chi presenta carenze nutrizionali.

L’aspetto interessante è che la spirulina contiene quasi tutti gli amminoacidi essenziali, necessari alla costruzione di moltissime molecole organiche e delle stesse proteine. Per quanto riguarda le fonti vegetali di proteine uno studio condotto nel 2018 (NCBI) ha valutato la digeribilità degli amminoacidi della spirulina, che è dell’85,2% a confronto con quella di ceci 56.6% e dei fagioli verdi 57.7%.

Abbiamo unito la nostra spirulina italiana biologica all’interno di Regenera Sport (fonte di proteine) e Regenera Concentrazione (fonte di Vit. B12 vegetale), dando l’opportunità di educare il cliente ad uno stile di vita sano integrato con alimenti funzionali, da poter gustare in un semplice gesto (uniti a yogurt, estratti, latte, bevande vegetali..).

 

 

 

 

Sitografia

https://www.anses.fr/fr/content/compl%C3%A9ments-alimentaires-%C3%A0-base-de-spiruline-privil%C3%A9gier-les-circuits-d%E2%80%99approvisionnement

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6179135/

https://fdc.nal.usda.gov/fdc-app.html#/?query=ndbNumber:11667

https://www.notiziariochimicofarmaceutico.it/2018/07/27/integratori-alimentari-per-lo-sport-mercato-in-crescita-dati-euromonitor-international/