QUALI ALIMENTI PREDILIGERE D’ESTATE

Finalmente è estate, e mai come quest’anno sentiamo il bisogno di rilassarci. Visto il periodo estremamente difficile che abbiamo attraversato, è però il caso di affrontare le prossime settimane con il freno tirato, almeno a tavola: il nostro organismo probabilmente risente ancora dello stress accumulato da marzo in poi, ed è altrettanto facile che gli effetti del lockdown non siano stati solo psicologici, ma abbiano intaccato anche il nostro girovita.

 

Prima regola: limitare i grassi. In estate, tutto sommato, è più facile rinunciare a insaccati e fritti, alla carne rossa e ai dolci. Albicocche, ciliegie, pesche, prugne, meloni e angurie rappresentano il dessert ideale in questo periodo dell’anno, da sostituire alle torte e ai tiramisù che ci hanno tenuto compagnia durante la quarantena. E la verdura di stagione è il pilastro attorno cui imperniare la nostra dieta: grazie a melanzane, zucchine, piselli, pomodori, cetrioli, insalata di vario tipo, carote, fagiolini e lenticchie si possono creare piatti nutrienti ed estremamente diversi tra loro, senza correre il rischio di annoiarci.

 

Detto che è giusto stare attenti a quello che mangiamo in questo periodo, non è il caso di esagerare. Tagliare in toto i carboidrati, per esempio, sarebbe un errore: l’importante è non esagerare con le porzioni e privilegiare i cereali integrali come orzo e farro, che saziano di più e ci consentono di incamerare fibre, proteine vegetali, minerali e vitamine. È il momento ideale poi per consumare carne bianca, come tacchino o pollo, e pesce azzurro, ricco di Omega-3. Per quanto riguarda i formaggi, invece, il mio consiglio è di optare per quelli più freschi, come ricotta e mozzarella, sempre ricordandosi che i latticini non sono contorni innocui, come ogni tanto vengono considerati: abbinarli ad altri alimenti importanti dal punto di vista calorico potrebbe portare a brutte sorprese quando è il momento di pesarci.

 

Il nostro organismo ha sempre bisogno di essere correttamente idratato, specie quando le temperature aumentano. Se bere molta acqua quando fa caldo è più facile, sarebbe altrettanto importante eliminare le bevande gassate e gli alcolici. Rinunciare all’aperitivo dopo averne fatto a meno per tutta la primavera può risultare arduo anche per i più volenterosi: cerchiamo almeno di evitare i cocktail e di limitarci a un bicchiere di vino. E per non strafogarci di salatini mentre chiacchieriamo con gli amici davanti a un drink, godendoci il tramonto, agire d’anticipo è la strategia migliore: organizzare una serie di micropasti durante la giornata, magari con un piccolo snack energetico con una manciata di mandorle e semi di zucca a metà pomeriggio, rappresenta un’ottima maniera per evitare pericolosi cedimenti davanti al buffet e cene troppo abbondanti. In fondo ci si può rilassare anche senza rinunciare a una dieta equilibrata!

 

Articolo scritto

da Carmen Zedda Nutrizionista e divulgatrice scientifica

www.dietanutrizionista.it