PREVENIRE L’OBESITÀ GRAZIE AD UNA ALIMENTAZIONE SANA

L’obesità è una malattia che si caratterizza per un accumulo patologico di grasso corporeo con conseguenze anche importanti per lo stato di salute e la qualità di vita. 

Ad oggi l’obesità rappresenta una delle problematiche più diffuse e preoccupanti per la sanità italiana. Secondo i recenti dati riportati dal Ministero della Salute infatti, nel nostro Paese, più del 30% della popolazione è in sovrappeso e l´11% obesa. Nella maggior parte dei casi, l’insorgenza di entrambe le condizioni è determinata da alimentazione scorretta e da scarso esercizio fisico. Queste situazioni purtroppo, possono verificarsi molto spesso anche nei bambini. In questi casi inutile dire che la dieta e l’educazione ad una sana alimentazione fin da piccoli svolge un ruolo cruciale, soprattutto se associata a movimento. Come avviene per la maggior parte delle cose anche in questa situazione, anziché curare, è sempre meglio prevenire.

Di seguito alcuni accorgimenti da poter utilizzare per cercare di condurre una dieta equilibrata e ridurre il rischio di obesità o forte sovrappeso.

È fondamentale fare cinque pasti al giorno per evitare di cedere ad attacchi di fame incontrollati;

Non bisogna mai saltare i pasti, soprattutto pranzo o cena, in quanto questo può avere conseguenze negative sul metabolismo; Bisogna mangiare lentamente e preferibilmente bocconi piccoli; è opportuno evitare junk food o cibi confezionati industriali prediligendo invece frutta, verdura, cereali, grassi buoni e proteine magre.

Come abbinare e consumare le diverse tipologie di cibi?

Una buona regola è seguire la cosiddetta “piramide alimentare”. Ideata nel 1992 dal dipartimento statunitense dell’agricoltura (USDA), è articolata in sei differenti piani: ad ogni livello è presente un gruppo di nutrienti, tutti fondamentali per una dieta corretta. Variare spesso la scelta all’interno di ogni classe è importante per ottenere un’alimentazione completa. Alla base della piramide si trovano tutti i prodotti di origine vegetale, caratteristici della “dieta mediterranea”. Sono ricchi di vitamine, sali minerali, acqua e di composti protettivi: fibre e componenti bioattivi. Se si sale da un piano all’altro si incontrano i cibi con maggiore densità energetica da consumare in quantità minori, per evitare il sovrappeso, l’obesità, ed altre patologie ricollegabili agli squilibri calorici.

Ad una sana e bilanciata alimentazione è fondamentale associare l’attività fisica. Bisogna cercare di fare almeno 30 minuti al giorno di sport, questo aiuterà sia la forma fisica che mentale.

Dott.ssa Mariagrazia Nicolí