Fiocchi d'avena

OVERNIGHT OATS: COSA SONO E COME SI PREPARANO

Tra i principi da seguire per alimentarsi correttamente, iniziare la giornata con una colazione abbondante e equilibrata è uno dei più importanti.

Le tradizioni del nostro Paese, con gli indiscutibili benefici apportati dalla dieta mediterranea, sono sicuramente d’aiuto per chi vuole mangiare correttamente, ma forse da questo punto di vista ci limitano un po’: il caffè (o cappuccino) con una pasta o un paio di biscotti che rappresenta per molti italiani la colazione ideale infatti non lo è di certo dal punto di vista nutrizionale.

Vale dunque la pena aprirsi ad altri orizzonti, e anche alle tendenze del momento: gli overnight oats popolarissimi negli Stati Uniti, per esempio, sono un’alternativa trendy e salutare per cominciare nel modo migliore la giornata. 

Di cosa si tratta? Nulla di eccessivamente esotico, in realtà: fiocchi d’avena messi in ammollo nel latte e lasciati in frigorifero per una notte. Questo intervallo di tempo permette ai fiocchi di ammorbidirsi, e allo stesso tempo la temperatura a cui vengono conservati impedisce loro di liquefarsi. Insomma, passata la nottata la consistenza dei fiocchi d’avena diventa ottimale.  

A questa base verranno poi aggiunti altri ingredienti, a formare il cosiddetto topping.

Potenzialmente potremmo metterci di tutto, ma è il caso di non sprecare le potenzialità dell’avena con ingredienti troppo grassi, anche perché le alternative salutari ci sono e sono estremamente sfiziose: si sposano infatti benissimo alla base d’avena mielefrutta frescanocimandorle, semi dchiayogurt… Il consiglio è di provare diverse combinazioni, fino a trovare quella che ci aggrada di più.

Se poi gli oats dovessero piacerci così tanto da farne il perno delle nostre colazioni, alternare i topping ci aiuterà a renderle varie.  

 I benefici di una colazione del genere sono tantissimi. I fiocchi d’avena stimolano la digestione, abbassano colesterolo e pressione, sono ricchissimi di sostanze nutrienti e di fibre. Se associati a un topping consono, come i già citati yogurt, frutta fresca e secca, il primo pasto della giornata ci darà l’energia di cui abbiamo bisogno senza appesantirci.

Dal punto di vista pratico, la preparazione degli overnight oats è estremamente veloce: basterà ricordarci di bagnare i fiocchi nel latte parzialmente scremato, o in una bevanda vegetale a base di mandorla, riso o avena e riporli in frigo la sera prima, e anche i più pigri potranno permettersi una colazione sana e nutriente. Ma non è detto che si debbano per forza mangiare al risveglio, perché sistemandoli in un Tupperware potremmo portarli anche in ufficio, per i nostri spuntini di metà giornata. Insomma, gli overnight oats rappresentano un’alternativa gustosa e potenzialmente vincente alle nostre solite colazioni, e non solo. 

 Articolo scritto da Carmen Zedda Nutrizionista e divulgatrice scientifica  

www.dietanutrizionista.it   link al sito https://www.dietanutrizionista.it/