Cibi antiossidanti

LO STRESS OSSIDATIVO E LA SCELTA DEI CIBI

Per stress ossidativo si intende una condizione di rottura dell’equilibrio fisiologico che si verifica in seguito ad alterazioni che avvengono all’interno di tessuti, cellule e macromolecole biologiche quando queste sono esposte ad un eccesso di agenti ossidanti.

Questa situazione di stress nel nostro corpo porta a produzione di sostanze chimiche instabili altamente reattive (radicali liberi), di agenti radicalici pro-ossidanti (acqua ossigenata) e di radiazioni ionizzanti. In genere, i fattori che possono contribuire a questo sono ad esempio l’inquinamento, il fumo e un’alimentazione non equilibrata ed ipercalorica ricca di grassi e “cibo spazzatura”. Il conseguente aumento di radicali liberi e sostanze nocive per l’organismo deve essere pertanto neutralizzato da sostanze antiossidanti in modo da non avere gravi problematiche in seguito come ad esempio obesità, diabete e malattie cardiovascolari.

Prevenire è sempre meglio che curare ed è evidente che la giusta dieta riveste un ruolo cruciale nel difenderci da un’eventuale condizione di stress ossidativo.

Bisogna prediligere un’alimentazione varia e caratterizzata dalla scelta di alimenti di origine vegetale colorati. In particolare frutta e verdura arancione e rossa sono fonte di carotenoidi e flavonoidi, sostanze con potere antiossidante.

La frutta secca e i semi oleosi invece contengono la vitamina E che contribuisce in maniera del tutto positiva alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo difendendo le membrane dall’ossidazione. La vitamina E, in particolar modo, ha la capacità di bloccare la catena di reazioni radicaliche, che formerebbero radicali perossidici con conseguente invecchiamento (molto usata per questo motivo anche nel mondo della cosmesi). È presente nei semi di girasole e semi di zucca che ne contengono rispettivamente 58 mg/100 g e 28 mg/100 g e discrete quantità se ne possono trovare anche negli oli vegetali, nel latte e nelle uova. A riguardo molto importante si rivela la modalità di cottura dei cibi. Meglio consumare alimenti freschi e a chilometro zero (se possibile) in modo da preservarne le caratteristiche nutrizionali mantenendo così i loro effetti benefici sul corpo.

Pertanto condurre un corretto stile di vita associato ad una buona e varia alimentazione può aiutare a vivere meglio e combattere se non prevenire lo stress ossidativo.

Dott.ssa Mariagrazia Nicolí

BIBLIOGRAFIA

-Atti del convegno “specie reattive dell´ossigeno (ROS): Biochimica, patologia, prevenzione, laboratorio“,2005

-Nutsforlife edizioni, Buccella Francesca