I consigli del ministero della Salute per uno stile di vita sano

Per vivere bene e a lungo è necessario seguire stili di vita corretti.

Sappiamo tutti che alcune abitudini sono dannose per la nostra salute, per esempio il fumo, e anche se è difficile eliminare tutti i comportamenti nociviè fondamentale riuscire a individuare quali essi siano, e quali pratiche ci possano invece aiutare a prevenire le malattie e a rallentare il processo dinvecchiamento.

A questo proposito, il ministero della Salute ha stilato alcuni punti guida che riguardano gli stili di vita corretti: non a caso, molti di essi riguardano l’alimentazione.  

La nostra dieta devessere ricca di frutta e verdura e avere un contenuto adeguato di legumi e cereali. Questi alimenti ci aiuteranno a regolare il peso corporeo, proteggendoci inoltre da patologie di vario tipo.

Pur essendo povere di grassi, frutta e verdura hanno un alto valore nutrizionale, e garantiscono lapporto di vitamine e minerali indispensabili per il nostro organismo. Si consiglia poi di variare e di combinare opportunamente tra loro i gruppi di alimenti, in modo che in ogni pasto principale, oltre a frutta, verdura e cereali, siano presenti latte o i suoi derivati (importanti per il calcio) e pesce, carne e uova (proteine).

Per quanto riguarda i grassi da condimento, è consigliabile preferire lolio extravergine doliva, naturalmente senza eccedere. Il pesce andrebbe consumato almeno un paio di volte a settimana; bere tanta acqua (tra i due e i tre litri al giorno) è fondamentale per mantenere il nostro corpo idratato. 

Tra le rinunce da fare c’è naturalmente lalcol: non è un nutriente, porta a ingrassare, crea dipendenza ed è particolarmente nocivo per adolescenti, donne e anziani, che hanno più difficoltà metabolizzarlo. Se proprio non si riesce a eliminarlo, almeno è il caso di limitarsi a bere birra e vino, e solamente a pasto. Molto importante anche non esagerare col sale, il cui consumo eccessivo può portare a problemi di pressione.

Lo si può sostituire almeno parzialmente con acetospezieerbe aromatiche e succo di limone. Dispiace per i golosi, ma il ministero ricorda che bisogna stare attenti anche ai dolci, preferendo nel caso quei prodotti da forno come torte e biscotti che hanno ingredienti solitamente più salutari. 

Viene sottolineata poi limportanza dellesercizio fisico: bisognerebbe praticare sport due volte a settimana e camminare mezz’ora al giorno a passo svelto, cercando dove possibile di andare a scuola o al lavoro a piedi e di preferire le scale all’ascensore, sfruttando inoltre quelle situazioni (lavori domestici, giardinaggio) in cui abbiamo la possibilità di muoverci, unendo così l’utile al dilettevole. 

Si tratta in fondo di semplici principi base, di buon senso, che però possono avere un effetto estremamente positivo sulla nostra salute e su quella dei nostri cariÈ importante che si diffondano il più possibile, perché il nostro benessere passa anche e soprattutto dal nostro comportamento a tavola. 

 Articolo scritto da Carmen Zedda Nutrizionista e divulgatrice scientifica  

www.dietanutrizionista.it link al sito https://www.dietanutrizionista.it/