I BENEFICI DI INIZIARE LA GIORNATA CON UNA COLAZIONE PROTEICA

La colazione rappresenta il pasto più importante della giornata. Più è equilibrata e ricca più saranno le energie per affrontare le attività quotidiane. Non bisogna mai saltarla anzi talvolta si potrebbe renderla più proteica in modo da incrementare il metabolismo basale ed aumentare il senso di sazietà senza sentirsi troppo appesantiti.

In genere al mattino all’interno del nostro organismo sono presenti in maggior quantità ormoni in grado di convertire alimenti in energia rigenerando la massa muscolare. Questo avviene grazie al cortisolo, ormone che trasforma le proteine in glucosio mantenendo costanti i livelli di quest’ultimo per le successive ore.

Grazie a ciò si hanno diversi benefici: non solo più carica ma anche più concentrazione e memoria per il nostro cervello grazie allo zucchero prodotto.

Una colazione proteica ben bilanciata aiuta a controllare la voglia di dolce mattutina e permette di consumare un pasto equilibrato introducendo così anche meno carboidrati. Questo ci permette di consumare un pasto con un indice glicemico più basso (la glicemia sale più lentamente) e con un carico glicemico più basso (piccola variazione di glicemia).

Infatti, quando gli zuccheri nel sangue scendono in maniera brusca, il senso di fame tende a farsi sentire prima pertanto mantenere costante il loro livello aiuta a controllare i terribili attacchi di fame.

Generalmente le proteine sono macronutrienti con varie funzioni, ovvero plastica, energetica, bioregolatrice, ormonale, ecc. Il loro apporto nella dieta è molto importante poiché sono formate da amminoacidi che in parte non sono sintetizzabili dal nostro corpo.
A seconda dell’età e delle diverse condizioni fisiologiche/patologiche, il fabbisogno proteico varia ed introdurne una buona quantità anche a colazione può rivelarsi una buona abitudine.

La colazione proteica può comprendere diverse scelte alimentari.

Lo yogurt,  ricco di fermenti lattici vivi e proteine di alta qualità.

Quello greco ad esempio, può essere consumato con l’aggiunta di fiocchi d’avena, il cereale più ricco di proteine o frutta secca come le noci le quali per 100 g contengono ben 15,23 g di proteine circa. Le uova, alimento proteico per eccellenza, le quali si possono consumare al mattino in diversi modi: sode o alla coque. Per gli amanti del pesce invece, una buona alternativa si rivela il salmone, ricco di proteine ed omega 3 da gustare insieme ad un paio di cucchiaini di formaggio spalmabile su una fetta di pane integrale. Le colazioni proteiche possono essere diverse e nutrienti ogni giorno, sta a noi saper sempre scegliere i giusti alimenti ed associazioni.

Dott.ssa Nicolí Mariagrazia

BIBLIOGRAFIA

  • Nelson DL, Cox MM, Lehninger’s Principles of Biochemistry
  • dietabit.it