I 13 minuti più importanti della giornata

Quanti sono i pazienti che manifestano scarsa attenzione al pasto più importante della giornata, che non mangiano affatto o che pensano di cavarsela con un biscotto?

Rispetto a 10 anni fa la situazione è sicuramente migliorata e tanti italiani hanno capito quanto sia essenziale iniziare con il piede giusto, tanto da dedicare mediamente 13 minuti ogni mattina alla colazione, addirittura 18 nel weekend; i margini di miglioramento, tuttavia, solo ampi considerando che ancora milioni di persone avanzano scuse spesso poco credibili sul perché sia così difficile sedersi ad un tavolo e dedicarsi qualche minuto. I cosiddetti “breakfast skipper”, statisticamente più uomini che donne, non solo hanno più possibilità di sviluppare sovrappeso perché tendono a mantenere abitudini alimentari discutibili durante tutta la giornata ma possono trasmettere anche messaggi poco corretti nei confronti dei figli: i dati mostrano che i bambini di famiglie in cui uno dei due genitori tralascia la colazione decidono, a loro volta, di saltarla con importanti ripercussioni sul loro stato di salute.

Tra i tanti studi che si sono susseguiti riguardo questo argomento, lo spagnolo ANIBES condotto su 1655 adulti ha ribadito come la probabilità di sviluppare un’importante obesità addominale sia correlata significativamente all’abitudine di mangiare o meno non appena svegli. Importante notare come la colazione tipica spagnola si discosti poco da quella che consumiamo abitualmente in Italia: ancora molti scelgono la variante dolce con caffè latte, biscotti o fette biscottate e magari una crema spalmabile di frutta secca 100%, mentre altri cominciano ad avvicinarsi alle varianti più salate con uova, salumi e formaggi o salmone.

Qualunque sia la scelta consigliata, sulla base delle preferenze ma soprattutto delle esigenze dietetiche del paziente, è essenziale che le persone rivalutino la colazione come rito organizzando il proprio tempo per potersi concedere qualche momento di tranquillità mattutina.

Una bella colazione bilanciata è senz’altro utile per partire con il piede giusto ed essere maggiormente preformanti a lavoro e a scuola; in alcuni momenti della vita particolarmente sfidanti, tuttavia, a fronte di un fabbisogno aumentato di alcuni micro e macronutrienti, può essere necessario valutare una integrazione. Molti tollerano con difficoltà capsule e pillole, a maggior ragione se consigliate al mattino e la compliance del paziente, al contrario, aumenta quando lo invitiamo ad utilizzare prodotti naturali che, addizionati semplicemente alla colazione che già avrebbero preparato, possano essergli utili. La miscela funzionale biologica e naturale al 100 % di Regenera Ricarica, con farina di mandorla, polvere di banana, zenzero, canapa e maca che può essere utilizzata in numerosissime preparazioni per la colazione, è un esempio di come sia possibile supportare il paziente in modo semplice ed efficace.

 

Sitografia: