I 10 alimenti che non devono mancare a tavola

Fra i segreti di una buona alimentazione c’è la sua varietà, anche solo perché mangiare sempre le stesse cose rende monotoni i nostri pasti.
Detto questo, ci sono alcuni cibi di cui non possiamo fare a meno, alimenti irrinunciabili per le loro proprietà, per il loro effetto saziante, perché ci aiutano a rimanere giovani o a prevenire diverse patologie. Ecco dunque una top ten di ciò che non dovrebbe mancare mai sulla nostra tavola:

  1. Tè verde: grazie alla catechina attiva il metabolismo, ed è quindi utilissimo se ci sottoponiamo a una dieta dimagrante o di mantenimento. Ma anche per contrastare gli effetti del tempo: grazie ai polifenoli e ai bioflavonoidi aiuta il processo di ringiovanimento delle cellule e svolge una funzione antietà. Dulcis in fundo, protegge la pelle dai raggi UV e tiene sotto controllo il colesterolo. Cosa chiedere di più?
  2. Noci: un vero e proprio trionfo di acidi grassi, fibre, Omega-3 e proteine, le noci sono ricche anche di sali minerali (calcio, ferro, fosforo e potassio) e vitamine preziose come la tiamina. Favoriscono il sonno e l’attenzione, oltre a ridurre il livello di colesterolo cattivo nel sangue; ottime come snack a metà mattina o a metà pomeriggio per arginare lo stress e la fatica, si prestano anche all’utilizzo in diverse ricette.
  3. Pomodori: sempre lodato fu il licopene. Questa sostanza contenuta nelle bucce dei pomodori, responsabile del colore rosso, combatte l’invecchiamento e la perdita di elasticità dei tessuti. Contrariamente a quanto accade di solito, la cottura ne favorisce l’assimilazione da parte dell’organismo, e questo è un bel vantaggio quando si tratta di preparazioni. I pomodori, poi, sono particolarmente indicati per chi ha problemi di pressione e colesterolo e hanno proprietà antinfiammatorie da non sottovalutare.
  4. Mele: la saggezza popolare difficilmente sbaglia, e il detto sulla mela quotidiana non fa eccezione. In particolare se si scelgono quelle verdi, più ricche delle altre in termini di fibre, e quindi in grado di regolare le nostre funzioni intestinali. L’effetto saziante della mela aiuta poi a tenere sotto controllo la fame e allo stesso tempo l’indice glicemico. 
  5. Curcuma: questa spezia è insieme versatile e salutare, quindi può insaporire le nostre pietanze apportando una serie di benefici al nostro organismo: la curcumina dà una mano al fegato, ci permette di digerire meglio e ha una funzione antiossidante. E assumerne prima di prendere il sole impedisce il fotoinvecchiamento dei tessuti: l’estate è ancora lontana, ma meglio non dimenticarsene…
  6. Mirtilli: questi frutti di bosco svolgono un’importante azione antiossidante, ritardano l’invecchiamento, aiutano la memoria, contribuiscono a prevenire patologie cardiovascolari e riducono la pressione sanguigna. L’acido salicilico al loro interno ha effetti benefici sulla pelle; i mirtilli, inoltre, sono utili in caso di stress post-traumatico e altre patologie simili.
  7. Pesce azzurro: la categoria è piuttosto vasta, ma i pesci che ne fanno parte hanno un minimo comune denominatore molto importante: la ricchezza di Omega-3, che permette di prevenire malattie cardiovascolari, Alzheimer, arteriosclerosi e invecchiamento precoce, contribuendo allo sviluppo e alla maturazione di cervello, retina e apparato riproduttivo. Tutto questo senza dimenticare le proteine nobili e l’estrema digeribilità del pesce azzurro. Insomma, un must.
  8. Peperoncino: la piccantezza viene dalla capsaicina, un alcaloide che favorisce la digestione e stimola la lipolisi, inducendo cioè il nostro organismo a bruciare più calorie di quanto non farebbe. Ma le qualità del peperoncino non finiscono qui: migliora la circolazione e l’ossigenazione del sangue, riduce la pressione, è un antinfiammatorio e gli vengono attribuite virtù afrodisiache, che di certo non guastano.
  9. Legumi: oltre a essere un’importante fonte alternativa alla carne per quanto riguarda le proteine, i legumi apportano al nostro organismo biotina e vitamina A, che favoriscono la rigenerazione cellulare e la luminosità della pelle. Essendo molto ricchi di fibre, aiutano poi la nostra digestione: tutte ragioni per consumarli con regolarità.
  10. Spinaci: tutte le verdure fanno bene e meriterebbero in un modo o nell’altro di entrare in questa lista, ma gli spinaci sono tra i vegetali più salutari. A dispetto delle pochissime calorie, contengono antiossidanti, fibre e vitamine à gogo: rinforzano la vista, abbassano la pressione, ci mantengono giovani e aiutano la regolarità intestinale.

Articolo scritto
da Carmen Zedda Nutrizionista e divulgatrice scientifica

www.dietanutrizionista.it