Alimentazione sana

DEPURARE IL FEGATO: QUALI ALIMENTI SCEGLIERE

Il fegato svolge importanti funzioni per il corpo per la sintesi di alcune vitamine (per esempio la A a partire dai carotenoidi), di ormoni, di colesterolo e della bilirubina (una delle sostanze di cui è composta la bile). Inoltre, è fondamentale per la metabolizzazione dei nutrienti e per neutralizzare tutte le sostanze tossiche ingerite con gli alimenti e non solo.

Cattiva alimentazione ed alcool possono rappresentare due motivi di malfunzionamento del fegato. Non mi riferisco a casi sporadici e occasionali di abbuffate poco sane o aperitivi alcolici tra amici bensì ad un cattivo stile di vita generale. Ecco che è indispensabile in questo caso cambiare direzione e seguire una buona dieta cercando di ridurre i dolci, i grassi saturi, le bevande gassate e alcoliche e prediligendo invece alimenti salutari per il nostro fegato come ad esempio carciofi, limoni che sono ricchi di vitamina C, olio extra vergine di oliva e semi oleosi che contengono invece una buona dose di vitamina E e fibre.

In particolare il carciofo, contiene cinarina, una sostanza che gli dona il suo particolare gusto amarognolo e aiuta il fegato nello smaltimento delle tossine.

Anche gli agrumi, in generale, rappresentano alimenti preziosi per il fegato. La vitamina C che contengono ha un’efficace azione antiossidante e protettiva contro i radicali liberi e quindi è una sostanza chiave per mantenere l´organo in salute.

Via libera anche alla vitamina E, contenuta in buone quantità, per esempio, nei semi oleosi come quelli di zucca: protegge l’integrità dei globuli rossi e rallenta i processi di invecchiamento di tutti gli organi del corpo.

Importanti anche le fibre, che favoriscono la motilità intestinale, quindi aiutano la digestione: le trovi nella frutta come mele e pere e nella frutta secca.

Oltre a questi, bisogna anche ben idratarsi. Almeno 2 litri di acqua al giorno aiuterà ad eliminare le tossine dal fegato prodotte dal processo digestivo. Usa le spezie al posto del sale e infine, non far mai mancare al tuo fegato gli antiossidanti, che svolgono una funzione protettiva fondamentale.

Se il fegato funziona male, non è in grado di far fronte all’enorme quantità di lavoro che abitualmente svolge e neanche a gestire adeguatamente il metabolismo dei nutrienti.

Un fegato intossicato può provocare sintomi come stanchezza, pesantezza e malessere generale. Cominciare a condurre un corretto stile di vita fatto da una buona alimentazione insieme ad una costante attività fisica. Questo potrà contribuire in maniera significativa e positiva al tuo benessere.

Dott.ssa Mariagrazia Nicolí