ALIMENTI ANTIOSSIDANTI: LA DIFESA DEL CORPO

ALIMENTI ANTIOSSIDANTI: LA DIFESA DEL CORPO

Gli antiossidanti rappresentano una buona soluzione contro i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.

Sono sostanze chimiche o agenti fisici in grado di neutralizzare i radicali liberi e proteggere l’organismo dalla loro azione negativa.

In agronomia la oxygen radical absorbance capacity (ORAC, capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno) è diventato l’attuale standard industriale per stimare la forza di un antiossidante in cibi, succhi e additivi alimentari e quindi ottimo parametro per quantificare questi elementi.

Le proprietà benefiche di molti cibi sono legate proprio al loro contenuto in antiossidanti.

In genere, i radicali liberi hanno un ruolo negativo nel nostro corpo: riescono a danneggiare le strutture cellulari come DNA e membrana plasmatica, accelerando l’invecchiamento cellulare, deprimendo il sistema immunitario e favorendo la nascita di malattie importanti.

Tra le varie cause di insorgenza e crescita di radicali liberi, l’esposizione ad inquinanti atmosferici, l’abuso di farmaci, il fumo ed una dieta ricca di grassi animali, rappresentano una delle problematiche maggiori ed influenti. Per far fronte a questo, il nostro organismo ha bisogno appunto di sostanze antiossidanti. Ci sono antiossidanti endogeni che vengono sintetizzati dall’organismo ed esogeni che invece sono presenti negli alimenti. Nel primo caso si parla di enzimi, nel secondo di nutrienti contenenti ad esempio la Vitamina E e polifenoli. La vitamina E in particolare, è una vitamina liposolubile ed agisce come potente antiossidante e come ottima difesa dai danni provocati dai radicali liberi e da tossine alimentari, dal fumo e dall’inquinamento, elementi che possono determinare l’insorgere di gravi malattie.

Questo tipo di vitamina è maggiormente contenuta nei cereali integrali, legumi, verdura a foglia verde e nei semi oleosi come i semi di girasole decorticati e nella polvere di tè verde matcha. In 100 g di semi di girasole decorticati infatti, abbiamo 58 mg di vitamina E mentre in 100 g di polvere di tè verde matcha 27 mg.

Per fare il pieno di antiossidantisi consiglia quindi di aumentare il consumo di questi alimenti ricchi di vitamina E e mangiare ogni giorno almeno cinque porzioni di frutta e verdura in quanto anch’essi contengono nutrienti con simile potere.

Per combattere la produzione di radicali liberi inoltre, è bene limitare l’apporto calorico complessivo ed il consumo di grassi, sale, fritture, carni cotte alla griglia, insaccati e sale a favore di fibre, vitamine e sali minerali.

Dott.ssa Nicolí Mariagrazia

BIBLIOGRAFIA

  • G. López-Lluch, N. Hunt, B. Jones, M. Zhu, H. Jamieson, S. Hilmer, M. V. Cascajo, J. Allard, D. K. Ingram, P. Navas, and R. de Cabo, Calorie restriction induces mitochondrial biogenesis and bioenergetic efficiency, in Proc Natl Acad Sci U S A, 2006 
  • Cao G, Alessio H, Cutler R, Oxygen-radical absorbance capacity assay for antioxidants, in Free Radic Biol Med,1993
  • Ou B, Hampsch-Woodill M, Prior R, Development and validation of an improved oxygen radical absorbance capacity assay using fluorescein as the fluorescent probe, in J Agric Food Chem, 2001
  • Nutsforlife edizioni, Buccella Francesca